CITY OF LEVERANO PROVINCE OF LECCE GAL Terre del Primitivo IPRES Olympiaki REGION OF IONIAN ISLANDS REGIONAL UNIT OF CORFÙ HELLENIC REPUBLIC REGION OF EPIRUS

GAL "Terre del Primitivo"

CHI SIAMO
Il Gruppo di Azione Locale “Terre del Primitivo” è una società consortile a responsabilità limitata costituita da undici Comuni (Manduria, Avetrana, Lizzano, Maruggio, Torricella, Sava, S.Marzano di S. Giuseppe, Fragagnano, Erchie, Oria, Torre Santa Susanna) e sessantadue soci privati (organizzazioni professionali e di categoria, associazioni, soggetti economici).
I compiti principali del GAL sono quelli di assicurare l’informazione delle popolazioni locali sui benefici e sulle opportunità offerte dall’Iniziativa Comunitaria Leader +.
Il GAL Terre del Primitivo si occupa dell’attuazione e divulgazione del Piano di Sviluppo Locale Terre del Primitivo che nasce nell’ambito del Programma di Iniziativa Comunitaria Leader + Puglia 2000-2006.
La strategia complessiva del PSL Terre del Primitivo è quella di “avviare la messa in opera di un insieme complesso, diversificato e integrato di azioni volte a costruire e diffondere una chiara e riconoscibile identità dell’area legata alla produzione del Vino Primitivo, promuovendo qualità e innovazione, aggregazione e accesso al mercato, integrazione e qualificazione dell’offerta turistica enogastronomica”.
La strategia individuata consente di raggiungere l’obiettivo del PSL che consiste nel “rafforzare il sistema economico locale Terre del Primitivo favorendone uno sviluppo sostenibile ed integrato basato sul miglioramento della competitività e qualità delle produzioni tipiche locali”.

I SERVIZI
Il Gruppo di Azione Terre del Primitivo si struttura come un’Agenzia di Servizi per lo Sviluppo Economico Locale che nasce nell’ambito del P.O. Leader Plus 2000-2006. Il GAL ha per obiettivo quello di offrire un contributo concreto e un valido sostegno per la crescita dei settori produttivi dell’economia del comprensorio interessato.
Il G.A.L. acquisisce know how, lo trasferisce al territorio e promuove azioni di:

MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA’ DELLE PRODUZIONI;
MIGLIORAMENTO DELL’ACCESSO AL MERCATO;
MIGLIORAMENTO DELL’APPETIBILITA’ DEL TERRITORIO

LA STRUTTURA DEL GAL
Il GAL Terre del Primitivo si occupa dell’attuazione e divulgazione del Piano di Sviluppo Locale Terre del Primitivo che nasce nell’ambito del Programma di Iniziativa Comunitaria Leader + Puglia 2000-2006.
La strategia complessiva del PSL Terre del Primitivo è quella di “avviare la messa in opera di un insieme complesso, diversificato e integrato di azioni volte a costruire e diffondere una chiara e riconoscibile identità dell’area legata alla produzione del Vino Primitivo, promuovendo qualità e innovazione, aggregazione e accesso al mercato, integrazione e qualificazione dell’offerta turistica enogastronomica”.
La strategia individuata consente di raggiungere l’obiettivo del PSL che consiste nel “rafforzare il sistema economico locale Terre del Primitivo favorendone uno sviluppo sostenibile ed integrato basato sul miglioramento della competitività e qualità delle produzioni tipiche locali”.


IL TERRITORIO DEL GAL
Superficie: 640,10 km
Abitanti: 125.428
Densità di popolazione: 195,82 abitanti per km2
Comuni: Manduria, Avetrana, Lizzano, Maruggio, Torricella, Sava, S.Marzano di S. Giuseppe, Fragagnano, Erchie, Oria, Torre Santa Susanna

Il territorio interessato all’attuazione del Piano di Sviluppo Locale “Terre del Primitivo” costituisce la parte più a sud-est della Provincia di Taranto, dove ricadono i territori comunali di Manduria, Maruggio, Torricella, Lizzano, Avetrana, Fragagnano, S. Marzano di S. Giuseppe e Sava; l’area Leader + ingloba anche i Comuni di Erchie, Oria, Torre Santa Susanna appartenenti alla confinante Provincia di Brindisi.
L’area, collocata nel cuore del Salento, si trova alla confluenza delle vie di comunicazione fra i territori di tre Province pugliesi (Taranto, Brindisi e Lecce) e riunisce centri abitati accomunati da una straordinaria ricchezza sotto il profilo storico-culturale e architettonico. Le numerose civiltà, dominazioni, culture e influenze che nel corso delle varie epoche si sono sovrapposte, hanno lasciato importanti tracce nei siti archeologici, nelle cripte rupestri, nei castelli e palazzi baronali, nei centri storici, nelle torri costiere di avvistamento e nel paesaggio extraurbano.
Molti segni della civiltà di questi luoghi sono conservati nei diversi musei dell’area.
Feste patronali, sagre tradizionali, tornei e rievocazioni storiche, rassegne teatrali, manifestazioni fieristiche costituiscono l’interessantissimo patrimonio culturale delle Terre del Primitivo. Alcune tra le più importanti aree protette della Regione ricadono nel territorio di intervento. Le steppe salate mediterranee con gli stagni salmastri, le dune con ginepri, la macchia mediterranea, le garighe sono gli habitat prioritari racchiusi nei siti naturalistici di Torre Colimena, delle Dune di Campomarino, della Palude del Conte, della foce del fiume Chidro, dei Boschi Cuturi e Rosamarina.
Straordinaria la qualità e la tipicità del ricco patrimonio delle produzioni agricole locali.
Accanto al Vino Primitivo di Manduria DOC, alfiere di un sapere locale ormai universalmente riconosciuto, si collocano altre importanti produzioni del territorio (olio extravergine di oliva, colture di pregio come il mandorlo, il fico, il melocotogno, il melograno).
Degni di nota sono, inoltre, i prodotti da forno, fra i quali ricordiamo soprattutto il pane, i taralli, le puccette con le olive e le friselle.
Anche i prodotti lattiero-caseari sono molto presenti nel territorio del G.A.L. “Terre del Primitivo”. I formaggi tipici più diffusi sono la ricotta forte, il pecorino, la ricotta, il caciocavallo, la giuncata, ecc.
Altre produzioni e attività tipiche sono quelle artigianali, oggi in fase di rilancio. I settori maggiormente presenti nell’area sono quelli della lavorazione del legno, del tessile e abbigliamento e dell’edilizia.